Quale risoluzione per avere una buona stampa?

Qual’è la risoluzione ideale di una foto per un buon risultato di stampa? proviamo a capire come calcolarlo.

Per stabilire se il file di una foto ha la risoluzione sufficiente per essere stampato su un determinato formato, basta fare un piccolo calcolo.

Vediamo quali sono i criteri per poter giudicare (o almeno farsi un idea) di quale sarà il risultato.

La risoluzione di una foto è determinata dal numero di pixel per pollice  (PPI Pixel Per Inch) presenti sulla stampa finale, che a sua volta è determinato dal numero di pixel di cui è formata un immagine.

Per calcolare il numero di pixel di cui è formata un immagine, basta aprirla con un programma di fotoritocco e cercare nel menù la voce che ci da la dimensione immagine, quindi moltiplicare il numero di pixel dell’altezza per il numero di pixel della larghezza, il risultato è il numero di pixel totali che formano la nostra immagine

dimensioni di un immagine
dimensioni di un immagine

Nel caso sopra, l’immagine è formata da 6.083.328 pixel (2848×2136), che darebbero una risoluzione di 72 pixel per pollice (1 pollice = 2,54 cm) su un formato 100,47 per 75,35 centimetri.

Quindi è facile capire che più aumentano le dimensioni della stampa, più il valore della  risoluzione scenderà, in quanto il numero di pixel totali del nostro file dovrà coprire un’area più grande.

Per calcolare la risoluzione che otterremo sulla stampa finale per un dato formato, nel caso disponessimo di Photoshop, basta togliere il segno di spunta su “ricampiona immagine” ed inserire il formato di stampa desiderato. Il programma calcolerà automaticamente la risoluzione che avrà la nostra stampa.

Possiamo eseguire questo calcolo anche a mano se non disponiamo di un programma di fotoritocco. La formula da applicare è:

Numero di pixel orizzontali del nostro file diviso la dimensione orizzontale della nostra stampa moltiplicato 2,54 (1 pollice = 2,54cm) oppure:

Numero di pixel verticali del nostro file diviso la dimensione verticale della nostra stampa moltiplicato 2,54.

Il vaore che otterremo sarà la risoluzione finale sulla stampa.

Ma quale deve essere il valore per avere un buon (o comunque accettabile) risultato?

Il valore considerato ottimale, secondo gli standard, è di 300 pixel per pollice per un immagine vista da circa 20 centimetri di distanza , ma è un valore che può essere tranquillamente dimezzato per un’immagine che sarà guardata da più di un metro di distanza , come per esempio un poster 70×100, anche se, giuro di aver visto poster 70×100 stampati ad una risoluzione di 72 dpi con risultati più che accettabili.

Lascia un commento